Al settimo cielo

Sono al settimo cielo“, ci dice Gabriele ed inoltre “ho un contratto di 2 anni in Corvette“, e questo con un campionato mondiale endurance dall’anno prossimo.

“La gara è stata caratterizzata da tantissimi incidenti e di parecchie safety car, il regolamento diverso dal nostro ci ha complicato un po’ la vita, pagando per ben due volte due minuti e quaranta di penalità …

Girando al massimo e facendo segnare il miglior giro, ho rimontato molto ma il primo ormai era troppo lontano.

Senza questi errori avremmo potuto vincere facilmente con un paio di giri sul secondo.

L’atmosfera qui ad Atlanta è fantastica ed il pubblico estremamente partecipe alla gara.

Circa 150 mila persone erano presenti alla gara considerata da loro un delle più importanti d’America”.

Lascia un commento